AMPLIFICATORE FINALE A35

bullet

A35

Amplificatore monostadio in classe A da 35 watt con funzionamento a transconduttanza

Questo amplificatore finale di potenza  è  l'elemento realizzativo che rappresenta la sintesi delle mie  idee in termini di alta qualità dell'audio.

In esso sono racchiuse una serie di scelte, a volte rivoluzionarie, per arrivare alla migliore qualità della riproduzione oggi ottenibile.

Elenchiamo le qualità costruttive salienti di questo amplificatore:

  1. primo ed unico completo amplificatore di potenza ad 1 stadio di tipo push-pull

  2. primo ed unico amplificatore in cui è possibile commutare fra funzionamento push-pull e funzionamento single-ended

  3. potenza considerevole (35 watt rms/8 ohm) in classe A pura per canale (p-p)

  4. accoppiamento diretto al carico

  5. funzionamento a trasconduttanza come gli ampli a valvole (ma senza trasformatori di uscita)

  6. separazione galvanica degli ingressi

  7. struttura topologicamente bilanciata con possibilità di connessione bilanciata XLR e sbilanciata RCA

  8. nessun condensatore sul percorso del segnale (alimentazione esclusa) anche nel funzionamento single ended

  9. alimentazione con filtraggio a celle a pi-greco induttive e condensatori elettrolitici audio-grade.

  10. costruzione dual mono con chassis in alluminio separati per moduli alimentatori e per moduli di amplificazione.

Il suono

La versione attuale è il risultato di 2 anni di duro lavoro alla ricerca della migliore componentistica  per elevarne la qualità e raggiungere la musicalità prefissata. 

Sono state condotte varie prove comparative con i migliori marchi mondiali di realizzazioni a stato solido e valvolari.

Non voglio esprimermi su una mia creatura, ma.....vi dò un indizio: quasi tutti quelli che lo hanno ascoltato in prova riferiscono che ha un tipo di suono simile alle valvole, molto più simile di qualunque altra apparecchiatura solid-state esistente.

In effetti le apparecchiature a valvole e questo finale funzionano a transconduttanza (con una tensione controllano una corrente in uscita), ma le prime gestiscono poche decine di milliampere, il secondo.....Ampere. Questa caratteristica unita ad una impedenza d'uscita più bassa consente una maggiore energia e controllo della gamma bassa e mediobassa rispetto ai valvolari.

In ogni caso essendo tante  e diverse le caratteristiche rispetto alle altre realizzazioni che ci sono sul mercato (stato solido e tubi) sarebbe difficile accostarlo sia agli uni che agli altri: è preferibile dire che rappresenta la terza via.

Si consideri inoltre la possibilità operativa di funzionamento anche in single-ended e si scoprirà che forse non sarà più necessario acquistare un monotriodo con valvole sempre più rare e costose ( 2A3, 300B, AD1, PX4,PX25,211,845) per avere la massima accuratezza e precisione di ascolto.

 

AVVERTENZE

Essendo abbastanza diverso dagli altri amplificatori è bene considerare questi 2 aspetti:

  1. Presenta una bassa impedenza d'ingresso. Nonostante in generale vada d'accordo con quasi tutti i preamplificatori e cd player commerciali è bene che questi ultimi presentino una impedenza d'uscita intorno ai 600 ohm o inferiore.  Nel caso fosse abbastanza più alta potrebbe risultare una attenuazione della gamma bassa. 

  2. Presenta una sensibilità medio bassa. Pertanto le uscite dei pre e dei cd player dovrebbero avere un livello d'uscita uguale o superiore ai 2-3 volt rms per ottenere la massima potenza disponibile

 

 

bullet

Spirits

    Preamplificatore di linea  a corrente e batteria.

 

 

Questo apparecchio è  il risultato finale di una serie di prototipi studiati per eccellere nella qualità musicale nel suo complesso e per il quale sono state adottate una serie di soluzioni inedite.

La sua gestazione è stata per tale motivo molto lunga, con prove d'ascolto condotte con amici audiofili abituati all'ascolto di deliziosi e risoluti preamplificatori a valvole. La sua messa a punto definitiva ha richiesto molte  e molte ore di prove per un periodo superiore ad un anno.

L'esigenza nasceva in seguito alla realizzazione ed ascolto di amplificatori finali che utilizzavano V-fet (SIT), (a mio avviso e non solo i migliori dispositivi di potenza creati per l'audio), il cui risultato complessivo all'ascolto era particolarmente dipendente dalla qualità del  preampli  accoppiato (oltre al resto della catena).

Mi sono focalizzato quindi su tale componente perchè mi resi conto che su esso potevo intervenire direttamente progettando qualcosa al riguardo.

Sono arrivato al risultato utilizzando uno schema inedito e componenti particolari per poter avere soprattutto una tonalità ed una risoluzione a livelli di eccellenza, parametri di appannaggio delle apparecchiature valvolari di prestigio, ma con il ritmo, la verve, la velocità del basso a queste sconosciute. Il piacere di ascolto che è per me un parametro fondamentale è incredibilmente elevato, sia con le voci femminili che all'opposto con il rock, il jazz e le grandi orchestre dove si esalta  ti esalti ed un brivido scorre nelle tue braccia.

Il suono è armonicamente molto ricco con una notevolissima estensione anche sugli estremi banda, un suono corposo e pieno di particolari. Inoltre la grandezza della scena si pone a  livelli di assoluta eccellenza sia in larghezza che in profondità.

La restituzione dei bassi ha qualcosa di inedito, una sensazione che ancora non avevo avuto modo di verificare. L'onda sonora del basso che in genere ho notato arrivare longitudinalmente all'ascoltatore (maggiore senso di impatto frontale), con questo preamplificatore sembra diffondersi in modo sferico con una notevole componente trasversale oltre che longitudinale.

Il basso sembra avvolgere l'ascoltatore creando la sensazione di essere al centro dell'evento sonoro piuttosto che di fronte ad esso. Probabilmente per lo stesso motivo la grandezza della scena è enorme anche in senso laterale regalando la sensazione di essere "dentro il concerto" e non già un semplice spettatore.

La sua inserzione in qualsiasi catena hifi permette di guadagnare notevolmente in grandiosità ed autorevolezza della scena sonora, a dispetto delle sue pur ridotte dimensioni fisiche (370x230x80 mm).

Essendo i risultati veramente notevoli, lo propongo come soluzione definitiva anche per inserirlo in impianti più convenzionali, perchè in una catena hifi la tonalità, la risoluzione ai bassi livelli e la dolcezza sono parametri che dipendono soprattutto dalla qualità del preamplificatore.

 

 

bullet

Voice of Spirits

    Preamplificatore di linea a batteria.

     

 

Progettato in parallelo al fratello "Spirits", di cui condivide alcune scelte di fondo e buona parte della eccellente componentistica, esso è proposto come variante per chi vuole ulteriormente privilegiare soprattutto le Voci maschili e femminili ed i piccoli gruppi (affermazione assai riduttiva). E' possibile dotarlo di alimentazione a corrente a 220 V come il fratello, ma consiglio di alimentarlo a batterie per avere il massimo delle prestazioni.

La grandezza della scena è enorme in larghezza e profondità e con una altezza delle voci  e delle frequenze più elevate veramente  impressionante. Il basso ed il mediobasso in particolare molto presente ed avvolgente si propaga come anche gli alti in senso tridimensionale. La grandezza della scena è anche qui molto estesa soprattutto in altezza. la definizione ai bassi livelli, la ricchezza armonica, l'estensione in alto a livelli di eccellenza, senza mai stancare.

Non chiedetemi quale si sente meglio. Se ci fosse stato un vincitore assoluto non avrebbe avuto senso presentarli tutti e due. Hanno entrambi un suono eccellente, ma in alcuni impianti o per un particolare genere musicale può essere più adatto uno rispetto all'altro o risultare la catena complessiva, in cui verrà inserito, più equilibrata con l'uno piuttosto che con l'altro.

Un componente che con le sue ridotte dimensioni (330x230x80mm), farà acquisire al vostro impianto di riproduzione un notevole passo in avanti ad un costo veramente ridotto rispetto alle prestazioni che saprà regalarvi. Non avrete più bisogno di preamplificatori a valvole per avere quel mediobasso corposo ed avvolgente che tanto vi piaceva e che pensavate che solo loro potessero avere. Ma provate ad ascoltare il Jazz, il Rock, e la Grande Orchestra con le valvole e capirete quante altre prestazioni ad esse mancano (velocità, impatto, ed energia)  ed a verificare come le valvole tendano ad impastare  i vari strumenti.

Con il  "Voice of Spirits" tutto questo non si verifica, esso manterrà la piacevolezza di ascolto con tutti i generi musicali, anche se il suo campo di elezione rimane per il sottoscritto quanto specificato nel paragrafo superiore.

Quello che  ho sopradescritto è suffragato da prove di ascolto condotte in parallelo con preamplificatori a valvole fra quelli riconosciuti fra i più indovinati e bensuonanti di celebri marchi in tanti anni di produzione.

 

 

 

        

Se sei interessato ad un ascolto o ad un approfondimento manda un email: sono lieto di servirti.

E-MAIL: info@amplimos.it